LOMBARDIA. AMBIENTE,TERZI: LEGAME STRETTO TRA INQUINAMENTO E SALUTE

terziBergamo, 02 ottobre 2015 -  "In questi ultimi anni si e' affermata sempre di piu' la consapevolezza del legame stretto che intercorre tra rischi sanitari e compromissione dell'ambiente e delle sue matrici fondamentali: aria, acqua terra; si tratta di aspetti prevalentemente legati al mondo della salute, ma collegati con l'ambiente in cui l'uomo si trova a vivere". Cosi' l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi ha aperto, questa mattina a Bergamo il Convegno dal titolo 'Inquinamento e salute, valutazione degli impatti e strategie di comunicazione", organizzato in collaborazione con la Asl di Bergamo. Nel suo intervento introduttivo l'assessore ha ringraziato l'Asl per l'organizzazione di questo importante incontro. I NUMERI DELL'OMS - "L'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms) - ha spiegato Terzi - ha stimato che i fattori di stress per l'ambiente sono responsabili del 15-20 per cento delle morti in Europa. Un dato che dovrebbe farci riflettere sul problema della mortalita' legato al tema del danneggiamento del territorio, su cio' che tale compromissione comporta e su quanto la salubrita' dell'ambiente, la nostra salute e la qualita' della vita siano fattori sinergici tra di loro". PRESSIONI AMBIENTALI - "Senza dubbio - ammette l'assessore - sul nostro territorio le pressioni ambientali non mancano. Basti pensare al Comune di Berzo Demo, con il caso dell'ex Selca, i costi sociali e sanitari, i rischi di inquinamento per ora scongiurati grazie all'intervento di Regione Lombardia, che ha stanziato 240.000 euro per la messa in sicurezza dell'area interessata dall'impianto". "Le attivita' avviate con la collaborazione di Arpa e Asl - ha precisato l'assessore - hanno riguardato il trasporto e lo stoccaggio dei materiali tossici e la loro copertura per scongiurare rischi di contaminazione delle falde e impedire il trasporto aereo della frazione polverulenta". LE POLITICHE DI REGIONE - "Regione Lombardia, nel confermare l'attenzione rispetto ai problemi sanitari legati al nostro territorio - ha aggiunto - ha approvato le Linee Guida per la componente 'Salute Pubblica' degli Studi di Impatto Ambientale (Sia). Esse contengono una rassegna delle esperienze svolte da Regione e dagli enti preposti (Arpa e Asl) sul tema di Valutazione dell'Impatto Sanitario (Vis)". "Il documento approvato - ha ricordato l'assessore - indica il percorso da adottare nell'analisi dell'impatto ambientale sulla componente 'salute pubblica: descrizione dello stato dell'ambiente; analisi spaziale del territorio; stima degli impatti futuri; scelta delle mitigazioni e misure correttive da adottarsi; monitoraggio durante le varie fasi realizzative". NECESSARIA INTEGRAZIONE - "Le nostre politiche - ha assicurato Terzi - avranno sempre come presupposto la necessita' di una forte integrazione tra Regione Lombardia, Asl, Arpa, strutture universitarie ed Enti locali". "Auspichiamo - ha concluso - che tale confronto apra a nuove e sempre piu' efficaci modalita' di intervento e analisi, per difendere l'ambiente dai danni provocati dall'uomo e i cittadini lombardi dai pericoli legati al persistere di rischi della compromissione del territorio in cui vive".

Settembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
4
5
6
7
10
11
12
17
18
19
24
25
26
27
28
29
30