Desio – approvazione odg Lingua dei Segni Romeo (LN): “Una battaglia sostenuta dalla Lega Nord in Regione, con una mozione e un progetto di legge”

“La tutela della lingua dei segni? Una battaglia per noi di estrema importanza”. Così il Capogruppo del Carroccio al Pirellone Massimiliano Romeo commenta l’approvazione all’unanimità, da parte del consiglio comunale di Desio il 4 maggio scorso, di un documento per il riconoscimento da parte dello Stato della lingua ufficiale dei segni (LIS) . “Il gruppo della Lega Nord in Regione Lombardia”, spiega Romeo, “è da anni attento alla diffusione della lingua italiana dei segni, come strumento per abbattere le barriere della comunicazione; nell’ottobre 2013 il Consiglio Regionale ha approvato una mozione proposta dal nostro gruppo per impegnare la Giunta ad attivarsi presso il Parlamento italiano al fine di accreditare la LIS quale lingua propria della comunità dei sordi, con pari dignità di tutte le altre lingue europee e mondiali. Nel dicembre 2014, sempre come gruppo Lega Nord, abbiamo presentato un progetto di legge per il riconoscimento nel territorio lombardo della lingua dei segni quale strumento per l’inserimento e l’integrazione delle persone cieche, sordo-cieche o con disabilità auditiva nella famiglia, nella scuola e nella comunità nonché come strumento di accessibilità nei servizi”. “Per quanto riguarda l’iter del provvedimento legislativo”, spiega il consigliere regionale leghista, “abbiamo chiesto al Presidente della Commissione Sanità di calendarizzare il testo entro la fine del prossimo mese di giugno, affinché si possa arrivare all’approvazione definitiva prima della pausa estiva”. “L’iniziativa del Comune di Desio”, conclude Romeo, “fa dunque seguito ad un’azione intrapresa già da alcuni anni e per prima dalla Lega Nord, per la tutela di una fascia debole della popolazione.”
Luglio 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31