COMO, PROFUGHI OCCUPANO DIMORA STORICA, LEGA FURIBONDA: “ESPULSIONI A RAFFICA, TORNIAMO IN PIAZZA A PROTESTARE”

10410324_2271759176296144_8174610627272202503_n

COMO, 26 MAG - “L’occupazione dell’Opera don Guanella - da parte di 24 immigrati, molti dei quali clandestini - è una vicenda indegna e vergognosa. Serviti, riveriti, viziati, accampano pretese e usano violenza. Basta farsi prendere in giro, il ministro e le prefetture la smettano di fare gli affittacamere dei clandestini”. A poche ore dall’occupazione della storica dimora comasca, il deputato leghista Nicola Molteni, con Erica Rivolta ed Eugenio Zoffili, consiglieri comunali di Erba, si rivolgono ad Alfano e al prefetto di Como invocando “l’immediata espulsione di tutti gli occupanti” e annunciando “nuove iniziative di piazza”. “Il comportamento di questi clandestini è un affronto ai comaschi, le istituzioni non possono stare a guardare, la misura è colma”. “Basta farsi prendere in giro dagli immigrati, siamo diventati la barzelletta del mondo. Tornino in massa da dove sono venuti. Siamo stanchi di pagare l’accoglienza e benefit vari a gente che non merita nulla: vanno rispediti al loro paese”. “In mezzo Paese si moltiplicano le inchieste sul business dell’immigrazione e ministero e prefetture si ostinano a dare accoglienza a clandestini, che si permettono pure di creare il caos e fare i capricci. Rispediamoli al loro Paese e liberiamo strutture per dare accoglienza alla nostra gente, che ne ha realmente bisogno e che fino ad oggi è stata vergognosamente discriminata da questo governo”.

Ottobre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31