ON. GRIMOLDI (LEGA) - ITALIA NON CONVOCATA AL MEETING SULLA LIBIA. CONTE E DI MAIO NON CONTANO NULLA NELLA SCENA INTERNAZIONALE 

4 DIC -Solo un Governo di incapaci, con ministri palesemente ritenuti inadeguati e inaffidabili anche all'estero, poteva accettare e subire che l'Italia non sedesse ad un vertice sulla Libia, nostra problematica dirimpettaia. 
Invece "grazie" al premier Conte e al ministro Di Maio, evidentemente troppo impegnato a zerbinarsi sul fronte cinese, non solo l'Italia non ha partecipato al meeting sulla Libia tenutosi a margine del summit NATO, ma si è addirittura fatta scalzare dalla Turchia, Stato con una agenda e interessi opposti ai nostri. Incredibile che l'Italia, per storia, posizione geografica, investimenti e impegno militare (vedi gli uomini impegnati a Misurata) sia stata emarginata dal tavolo. Ma forse non è incredibile: semplicemente nel mondo, a partire da Washington, si sono resi conto della pochezza di Giuseppi e di Giggino...

Lo dichiara l’on. Paolo Grimoldi, deputato della Lega e componente della commissione Esteri 

Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
7
9
10
11
15
16
17
18
19
23
24
25
26
30
31