Comaroli: Il malato di cancro oggi non è tutelato. Il nostro dovere è tutelarli anche dal punto di vista occupazionale garantendo loro quella serenità che gli possa salvaguardare il loro posto di lavoro

Noi vogliamo far approvare una legge per aumentare le ore di permesso affinché ogni paziente sia tutelato come è giusto che sia

Il malato di cancro oggi non è tutelato. Il nostro dovere è tutelarli anche dal punto di vista occupazionale garantendo loro quella serenità che gli possa salvaguardare il loro posto di lavoro. Oggi un malato ha solo 18 ore di permesso in un anno per visite e cure necessarie. Praticamente niente. Noi vogliamo far approvare una legge per aumentare le ore di permesso affinché ogni paziente sia tutelato come è giusto che sia Silvana Comaroli

Pubblicato da Silvana Comaroli su Giovedì 21 novembre 2019