Bordonali: Brescia città allo sbando sotto profilo sicurezza

bordoMilano, 11 ago. (askanews) - "Nonostante le false rassicurazioni del sindaco, Brescia è una città allo sbando sotto il profilo della sicurezza urbana. La tremenda e agghiacciante esecuzione avvenuta oggi in via Valsaviore è l'apice di una escalation di criminalità senza precedenti. Furti, tentati stupri, risse, accoltellamenti, aggressioni e incendi seriali di automobili sono solo alcuni degli episodi che hanno sconvolto la città negli ultimi mesi". Con queste parole l'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia Simona Bordonali ha commentato gli episodi di criminalità avvenuti recentemente a Brescia.

"Purtroppo - ha aggiunto l'assessore - il sindaco Del Bono ha perso il controllo del territorio. L'omicidio di stamattina è avvenuto in una zona franca della criminalità, dove immigrati africani spacciano tranquillamente droga 24 ore su 24, senza il minimo contrasto e dove il racket della prostituzione di strada fa affari d'oro. Oggi a pagare sono stati due cittadini coraggiosi, che avevano avuto la forza di denunciare una delle tante situazioni ormai fuori controllo". "I cittadini che denunciano dovrebbero essere tutelati - ha concluso Bordonali -, non lasciati soli. Il singolo episodio non è prevedibile, ma una situazione di degrado diffuso contribuisce a far proliferare la criminalità. Brescia deve cambiare. E' necessario investire in strumentazioni per la sicurezza, e a breve la Regione Lombardia aprirà un bando da 5 milioni in questo senso, e utilizzare gli agenti di Polizia locale per il presidio del territorio e non solo per comminare multe".

Ottobre 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31