Cesano Maderno (MB), presidio lavoratori Mercatone Uno Andrea Monti e Gianmarco Senna (Lega): “Solidarietà ai dipendenti, prima emergenza garantir loro un reddito e congelare i mutui”

Milano, 30 maggio. “Abbiamo voluto portare la solidarietà ai lavoratori del Mercatone Uno di Cesano Maderno, che dava sostentamento a 52 dipendenti e alle loro famiglie.” Lo affermano Andrea Monti, vice capogruppo della Lega al Pirellone e Gianmarco Senna, Presidente della Commissione Attività Produttive del Consiglio regionale della Lombardia. Nella giornata di oggi infatti gli esponenti del Carroccio lombardo hanno fatto visita ai dipendenti del punto vendita di Cesano Maderno (MB).

“Nelle prossime ore si terrà un nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico – spiegano i consiglieri regionali leghisti – dove sarà presente la proprietà, i creditori e una rappresentanza dei consumatori, oltre 20 mila, che avevano effettuato degli ordini pagando i rispettivi acconti. Una situazione grave dove a farne le spese le spese oggi sono i 1800 dipendenti dislocati nei 55 punti vendita.
Nonostante le rassicurazioni provenienti da parte del Ministero non possiamo fare a meno di porre l’accento sulle richieste dei dipendenti, che non vogliono gli ammortizzatori sociali ma bensì continuare a svolgere il loro lavoro. Certamente però, al punto in cui si è giunti, la prima emergenza da fronteggiare è quella di garantire un reddito alle famiglie e cercare di congelare i mutui.
Attendiamo quindi l’esito degli incontri al MiSe e, come Regione Lombardia, intendiamo vigilare costantemente sulla situazione; la Commissione Attività Produttive del Pirellone – concludono Andrea Monti e Gianmarco Senna – intende essere parte attiva, agendo anche sul Governo nazionale per fare in modo che si giunga ad una soluzione capace di mettere al sicuro i posti di lavoro e le numerose professionalità di Mercatone Uno.”

Luglio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
16
17
22
23
24
29
30
31