DETENUTO FUGGITO DA REMS BOLOGNA, RONDINI (LN): SUBITO AGENTI E RECINZIONI NELLE STRUTTURE

rondini (1)BOLOGNA, 1 SET - "La conversione degli ex ospedali psichiatrici giudiziari (OPG) è stata un azzardo pericoloso e incosciente. Servono agenti nelle strutture e nuove misure di tutela per operatori e cittadini". Così il deputato leghista Marco Rondini dopo la fuga di un marocchino piromane 39enne dal Rems di Bologna.  "Ora avremo in giro un un tizio che è solito appiccare roghi a cose e abitazioni - dice Rondini -. Le cronache e la denuncia dell'Ordine dei medici confermano che nelle nuove Rems la sicurezza è a rischio. L'assenza di polizia penitenziaria e delle più elementari garanzie e tutele rende le Rems strutture ad alta pericolosità, sia per chi ci lavora, sia per i cittadini.  Il governo sta lasciando scorrazzare liberamente pazzi criminali per le nostre città.  Il buonismo semina rischi e legittime preoccupazioni". "I fatti di Bologna sono allarmanti. Preoccupa anche la lunga sequenza di precedenti: questa estate due infermieri in servizio alla Rems di Caltagirone hanno rischiato grosso per le aggressioni degli ospiti della struttura. Tragedie scampate ma annunciate:  la leggerezza e la sottovalutazione del pericolo sono atti colpevoli.   A marzo denunciammo i rischi in sede di conversione del decreto, ma il governo rifiutò anche la nostra proposta di collocare le Rems in prossimità di presidi di sicurezza e si oppose addirittura alla richiesta di limitare la libertà degli ospiti in nome della sicurezza pubblica.  Si stanno sguinzagliando individui pericolosi. Urge stringere i cordoni della sicurezza prima che sia troppo tardi".

Giugno 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30