Immigrazione: Lega, NO categorico a ingressi incontrollati nel nostro territorio

“Contrari agli ingressi incontrollati in Italia. Non ci sono dubbi sulla posizione che ha sempre mantenuto la Lega e non ci saranno ripensamenti. Il nostro NO è categorico ed è per questo che non aderiremo al Global Compact proprio per evitare che si ripeta la disastrosa gestione in materia di accoglienza messa in atto della sinistra. Per noi l’accordo che potrebbe favorire gli ingressi a clandestini non trova sponda, siamo e saremo sempre accoglienti nei confronti dei veri rifugiati attraverso corridoi umanitari ma non mediante un patto che potrebbe privilegiare finti profughi o clandestini che verrebbero in Italia per bivaccare o, forse peggio, per delinquere. È nostro obbligo tutelare i nostri cittadini ed i confini del nostro Paese e lo faremo senza se e senza ma. A sostegno della nostra contrarietà è stata presentata in commissione esteri una risoluzione, primo firmatario il capogruppo Formentini, nella quale vengono elencati i motivi per i quali l’Italia, come del resto hanno già fatto altri Stati europei, non aderirà a questo accordo internazionale imposto dall’ONU”. 

Lo dichiarano i deputati della commissione esteri alla Camera Paolo Grimoldi, Vito Comencini, Simone Billi, Gualtiero Caffarato, Dimitri Coin, Paolo Formentini, Alberto Ribolla, Eugenio Zoffili.

Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
30
31