Grimoldi (Lega Nord) – Immigrati annegati nell’ultimo naufragio pesano su coscienze di chi li incoraggia a partire

08 maggio - I tanti morti annegati nell’ultimo naufragio avvenuto nel canale di Sicilia, 80 morti, ma secondo l’Oim i morti sarebbero 113 o forse persino 200, pesano sulle coscienze di tutti gli irresponsabili che dicono di voler salvare vite umane e invece stanno solo mettendole a rischio, incoraggiandoli di fatto a partire, anche con mezzi di fortuna e pesano anche sulle coscienze dei responsabili delle navi Ong che, con la loro attività e presenza nel canale di Sicilia, di fatto li incoraggiano a partire, pensando che tanto troveranno subito una nave che li raccoglierà, con gommoni o carrette inadeguate per queste traversate, che affondano o si capovolgono provocando stragi.

Basta incoraggiarli a partire, via le navi dal canale di Sicilia: fermiamo queste stragi.

Qualcuno faccia una seria riflessione su questo.

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda

Maggio 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
4
16
17
24