Grimoldi - Ministri Calenda e Poletti intervengano per bloccare i licenziamenti alla K-Flex che delocalizza dopo aver preso soldi statali

28 aprile - Il Governo intervenga subito per evitare il licenziamento dei 187 lavoratori dell’impianto monzese di Roncello della K-Flex: il comportamento di questa azienda, che, dopo aver ricevuto decine di milioni di finanziamenti statali, sceglie di delocalizzare all’estero solo per abbassare il costo del lavoro, rischia di creare un precedente pericoloso e sbriciolare del tutto l’occupazione in Italia.

I ministri Calenda e Poletti intervengano immediatamente, costringendo quanto meno l’azienda a restituire le somme statali ricevute negli anni se non verranno revocati i licenziamenti dei 187 dipendenti: il Governo non può accettare che un’impresa che ha ricevuto soldi pubblici oggi lasci a casa 187 lavoratori e traslochi all’estero come se niente fosse. 

E anche Confindustria se c’è batta un colpo: presidente Boccia nulla da dire su questa vicenda?

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda.

 

Settembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
5
12
13
16
18
19
20
26
27
28
29