Grimoldi, immigrati. Non possiamo spendere 4,6 miliardi per accoglierli quando non sappiamo nemmeno dove trovare i 20 miliardi per sterilizzare clausole aumento iva!

18 aprile - E’ da irresponsabili, da parte del Governo, preventivare spese di accoglienza degli immigrati per 4,6 miliardi per il 2017 quando, e lo sappiamo bene, il ministro Padoan non ha la minima idea di dove andare a reperire i quasi 20 miliardi necessari per sterilizzare le clausole contenute nella precedente manovra economica che prevedono l'automatico aumento dal 2018 dell'IVA al 10% salirebbe al 13% e quella al 22% salirebbe al 25% e addirittura al 26% nel 2019?

Un aumento che rappresenterebbe un colpo letale per la nostra economia, per i nostri consumi.

Un Paese che non ha crescita, con una disoccupazione all’11,5%, non può permettersi di sprecare 4,6 miliardi per accogliere centinaia di migliaia di immigrati che non sono siriani o iracheni, che non scappano da nessuna guerra, e che tanto, tra due anni, una volta esauriti gli iter per le loro domane, risulteranno essere irregolari nel 90% dei casi.

Basta, si facciano i respingimenti in mare, rimandando i barconi ai porti di partenza: non si può continuare a prenderli, o farli raccogliere dalle navi delle Ong, solo per far fare business alle Coop.

Non possiamo imporre agli italiani una stangata fiscale, che metterebbe in ginocchio la nostra economia, solo per imbarcare centinaia di migliaia di immigrati irregolari e arricchire le Coop.

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, Segretario della Lega Lombarda e Deputato della Lega Nord.

Luglio 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
10
11
12
17
18
19
20
25
26