Grimoldi, immigrati. Audizione ong conferma che governo collabora con queste navi e legalizza lo 'scafismo' che effettuano ogni giorno

12 aprile - E' gravissimo quanto affermato oggi in audizione davanti alla commissione parlamentare dal direttore della ONG Proactiva Open Arms, che ha confermato che l'attività di queste navi sempre presenti nel canale di Sicilia avviene in contatto diretto con la guardia costiera italiana e con la guardia costiera libica: questo significa che l'Italia ha di fatto legalizzato il trasporto, da parte di queste navi delle ONG, di migliaia di immigrati clandestini dalla Libia all'Italia, autorizzando di fatto l'invasione a cui stiamo assistendo, con oltre 30mila immigrati già sbarcati in questi primi tre mesi del 2017.

A questo punto è evidente che il Governo italiano ha deciso di far arrivare qui il maggior numero possibile di immigrati, per favorire il business delle cooperative, amiche del Pd, che lucrano sull'accoglienza degli immigrati spartendosi una torta da 4 miliardi l'anno. E adesso è chiaro perché la nostra Marina accetta e non contrasta la presenza di queste navi delle Ong, battenti bandiera di Paesi come Belize, Panama o le Isole Marshall, finanziate da chissà chi e sempre casualmente e puntualmente presenti sulla rotta che percorrono i barconi partiti dai porti libici...

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda

Ottobre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
8
9
10
11
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26