Grimoldi, tasse: min. Padoan per sterilizzare clausole aumento Iva nel 2018 punti a recupero evasione nel sud, dove oscilla tra 40% e 60%

05 aprile - Il ministro Padoan, che sta faticando a reperire i 3,4 miliardi necessari per la manovra correttiva dello 0,2% di Pil richiesta da Bruxelles, come pensa di trovare i quasi 20 miliardi necessari per sterilizzare le clausole contenute nella precedente manovra economica che prevedono l'automatico aumento dal 2018 dell'IVA al 10% salirebbe al 13% e quella al 22% salirebbe al 25% e addirittura al 26% nel 2019?

Un aumento che rappresenterebbe un colpo letale per la nostra economia, per i nostri consumi.

Ci permettiamo un suggerimento al titubante Ministro: perché in questi mesi che lo separano dalla prossima legge di Stabilità non cerca di andare a recuperare il mastodontico sommerso di alcune Regioni ben note?

Secondo i dati forniti negli anni dalla Corte dei Conti e dall'ufficio studi di Confindustria l'evasione IVA nelle regioni del Sud viaggia tra il 40% e il 60%.

Perché non si comincia a recuperare risorse da questa evasione cronica?

Altrimenti, come al solito, il conto salatissimo della stangata fiscale dell'aumento dell'IVA, nel 2018, lo pagheranno i cittadini e le imprese del Nord, come sempre...

Lo dichiara l'on. Paolo Grimoldi, segretario della Lega Lombarda-Lega Nord e deputato della Lega Nord

Giugno 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
13
14
27
28